Our Recent Posts

Archive

Tags

  • ARMY MAGAZINE

YOUR ON:E, YOUR TWO

Speriamo abbiate allacciato le cinture di sicurezza, ARMY, perché sta per iniziare una corsa emozionante.


Ancora una volta, i BTS hanno dimostrato come si tiene un vero concerto! I due giorni di concerto online hanno attratto fan da tutto il mondo, tra cui alcuni in videochiamata. Infatti, durante le esibizioni e i ment, si potevano sentire le loro urla.


Dunque, iniziamo subito il riassunto di questo incredibile fine settimana!


Bring it ON


I BTS hanno iniziato il primo concerto con l’esibizione di ON. A continuare la corsa frenetica sono state N.O e We are bulletproof PT.2 con una dance break diversa in entrambi i concerti. Neanche passati 15 minuti ed era già ora per il VCR che ha introdotto la canzone solista di RM: Persona.


Boys In Luv


RM ha conquistato il palco con Persona e la sua forte presenza scenica ha continuato a brillare per tutta l’esibizione di Boy In Luv, per la quale il resto dei membri si è unito a lui. Dopodiché, hanno fatto la loro classica introduzione e le prime interazioni con gli ARMY. I BTS hanno mantenuto alta la loro energia durante una versione remixata di Dionysus.


Shadow O’Clock


Il secondo VCR ha introdotto Shadow, la canzone solista di SUGA, che ha eseguito il pezzo mentre delle ombre personificate spingevano contro le pareti per raggiungerlo. Sempre sulle orme del tema dell’ombra, i sei membri si sono uniti a SUGA per la coinvolgente esibizione di Black Swan, accompagnata dall’assolo di danza contemporanea di Jimin. Cambiando completamente l’atmosfera, la rap line arriva con UGH! dentro un ring confinato da laser. La vocal line si è esibita con Zero O’Clock, che ha compreso una breve coreografia verso la fine della canzone – iniziando alla perfezione la seconda parte del concerto.


I pezzi da solista della vocal line


Un altro VCR ha poi annunciato le imminenti canzoni soliste della vocal line. Jungkook si è esibito per primo con una coreografia sensuale per My Time, mostrando la sua maturità. A seguire è stato il turno della seducente esibizione di Filter, nella quale Jimin si aggira per il palco alternando diversi cambi d’abito. In un palco ispirato dal “Piccolo principe”, sul suo piccolo pianeta, Jin ha cantato Moon accompagnato da danzatori con delle maschere di volpe. Ultimo della vocal line, V si è esibito con Inner Child su un carosello insieme ad un bambino che gli somigliava. In entrambi i giorni, si sentivano gli ARMY cantare in sottofondo durante gli ad-lib di V.


Just trust myself


Ultimo ma decisamente non meno importante: j-hope con Ego. La sua esibizione è iniziata in una macchina ed è finita con una coreografia simpatica e con gli altri membri che si sono uniti a lui uno ad uno, preparandosi per la prossima canzone.


In pieno stile “Singing in the Rain”, i BTS hanno eseguito Boy with Luv con degli ombrelli in LED prima di annunciare le loro “ultime” tre canzoni: DNA, DOPE e No More Dream. La scelta è dovuta al fatto che DNA ha permesso ai BTS di essere riconosciuti a livello mondiale, DOPE ha dato loro popolarità in Corea, mentre No More Dream è stata la loro prima introduzione al mondo. Questo palco è stato adornato tramite la realtà aumentata per ricreare il video musicale di DNA e l’ascensore di DOPE. L’esibizione di No More Dream era più semplice, ma non meno impressionante con il suo nuovo mix, gli effetti speciali e la sua iconica dance break.


Encore! Encore!


Naturalmente, sapevamo benissimo che queste canzoni non sarebbero state le ultime, proprio perché doveva ancora iniziare la vera fase finale: l’encore stage. Il repertorio per l'encore è stato diverso per i due giorni. Nel primo hanno cantato Butterfly, RUN e Dynamite e nel secondo, Spring Day, IDOL e Dynamite. In questa fase del concerto, si potevano vedere gli ARMY connessi via video nello sfondo, mentre i BTS li guardavano, meravigliati. Tuttavia, l’atmosfera ha iniziato a riscaldarsi con RUN e IDOL, raggiungendo l’apice con la loro penultima canzone: Dynamite.


I BTS hanno condiviso i loro discorsi finali, esprimendo la loro gratitudine e frustrazione nei confronti dei due concerti online. Per j-hope, gli ARMY sono stati la forza che lo ha spronato ad andare avanti. Jimin ha confessato di aver passato un periodo davvero difficile a causa della pandemia. RM ha finito con una nota positiva: “Troveremo la strada. E se questa non esiste... disegniamo noi la mappa, l’intera mappa, dall’inizio”.


Così i BTS hanno concluso con We Are Bulletproof: the Eternal.


Crediti: Account Twitter di BTS Official @bts_bighit

La mostra online


Sebbene entrambi i concerti si siano conclusi, i BTS non hanno ancora finito con noi.


La Bit Hit ha allestito la “MAP OF THE SOUL ON:E (오,놀)”, una mostra online per esporre del contenuto relativo ai BTS, simile alla mostra del 2018, “24/7=Serendipity (오,놀)”. Nel corso della mostra si posso trovare dei messaggi speciali scritti dai membri, tra cui un augurio di buon compleanno a Jimin da parte di V. C’è anche il carosello di Spring Day in cui sono state esposte foto dei membri. L’esibizione è iniziata il 13 ottobre e si concluderà l’11 novembre, dunque, non perdete l’occasione di prendere il vostro biglietto su Weverse Shop per vederla!


Non è forse stata un'emozionante corsa sulle montagne russe? Fateci sapere la vostra parte preferita del concerto e godetevi il resto della vostra settimana. Come sempre, we purple you!



Scritto da: Alice

Editato da: sno

Design a cura di: ThornToHisRose

Tradotto da: adeat


ARMY Magazine non detiene i diritti di nessuna delle foto e dei video condivisi sul nostro blog. Non intendiamo violarne i copyright.


©2020 by ARMY Magazine