Our Recent Posts

Archive

Tags

UN VIAGGIO EPICO CON LA MIA BABY ARMY

Avete mai vissuto qualcosa di così epico da non trovare le parole per descriverlo? Quando le persone vi chiedono “Com’è stato?”, tutto ciò che potete dire è “Incredibile…” mentre sospirate e fissate il vuoto, ricordando cosa è successo e come vi abbia fatto sentire. Questo ci è successo mentre partecipavamo al “Permission To Dance On Stage - Las Vegas”.


Chi siamo


Ehi, ARMY, io sono Marcie, ho 46 anni e di giorno sono un’insegnante. Faccio parte dell’ARMY Magazine da dicembre 2018, dopo essere diventata un’ARMY a giugno dello stesso anno. Mia figlia Halen ha 17 anni e sta finendo l’ultimo anno di liceo: lei è un’ARMY da maggio 2018.



Halen stava finendo la terza media e nel momento in cui ha scoperto i BTS tramite YouTube, si è innamorata di loro. Il suo primo video dei BTS è stato Blood, Sweat and Tears. Ricordo quando ha iniziato a parlarmi di loro e di come non si sia. Mai. Fermata. Un giorno è venuta da me e mi ha chiesto di vederli a un concerto. Io le ho detto: “Se ti piaceranno ancora all’ultimo anno di liceo, ci andremo”. Mi ha subito detto che non si trattava di una fase, ma che sarebbe stata un’ARMY per tutta la vita. E ragazzi, quanto aveva ragione!


Nel frattempo, ho capito che avrei dovuto prendere una decisione. Se Halen era davvero così appassionata, avevo bisogno di una conoscenza pratica dell’argomento. Nella cultura americana, è normale che le ragazze adolescenti e le loro madri inizino a separarsi in questo periodo. Venire a conoscenza di tutta questa faccenda dei BTS o perdere mia figlia? Non ero preparata in nessun modo ad una cosa del genere. Non era nemmeno un’opzione da mettere in conto!


Mentre lei trascorreva del tempo facendo volontariato, io ho assorbito più contenuti che potevo. All’inizio non riuscivo a distinguerli, a parte Jungkook, che Halen aveva dichiarato come il suo bias (che cosa diavolo significava??) e RM, che parlava inglese. Dopo aver visto diversi MV ufficiali, non avevo ancora a mente i membri. Poi, alla fine, mi sono imbattuta nell’intervista che sarebbe diventata la mia preferita: la Confess Sesh di People NOW. Non solo mi ha aiutato a saperne di più sui BTS e a distinguerli l’uno dall’altro, ma anche a scegliere il mio bias. Non c’era modo di tornare indietro adesso: mi ero ufficialmente unita a mia figlia nella schiera.


Come tutto ha preso forma


È febbraio 2022 e i BTS hanno appena annunciato le date di Las Vegas. Il mio cuore inizia a battere forte quando mi rendo conto che le date sono durante le vacanze di primavera... e abbiamo dei parenti a Las Vegas. Aspettate, potrebbe essere l’occasione perfetta?!


Scrivo a miə cuginə, che risponde immediatamente con: “Oh mio Dio, sì! Venite a trovarmi, restate con noi, vi porterò a fare un giro! Ti manderemo dei soldi per aiutare!”. Comincio a piangere e dico tra me me: “Questa volta potrebbe davvero accadere”. Poi entra in gioco il mio lato razionale: c’è ancora così tanto da fare. Devo parlare con mio marito, capire quali date vorremmo, prenotare voli e partecipare agli “Hunger Games”. Tutti noi decidiamo di non dirlo ad Halen, non finché non avremo messo al sicuro tutto.


Dopo aver raccontato tutto a mio marito, dice: “Sarà il suo mega-regalo del 2022, lo sai, vero?”. Gli dico: “Sì, lo so, conterà come suo viaggio e regalo di diploma, regalo di 18° compleanno, tutto”. Dice di sì. Ahh, è fatta!


Scegliamo una data (il giorno 4), guardiamo i voli e controlliamo i posti. Mi iscrivo all’ARMY Membership e richiedo il codice di prevendita. Ricevo il codice di prevendita; un passo in avanti.


Il giorno successivo, mi sistemo per un lungo viaggio seduta al computer nel nostro seminterrato, a guardare la sfera viola mentre si muove lentamente sul mio schermo. Dopo un’ora, la schermata cambia e ora sono un altro passo più vicino. Nel giro di pochi minuti vengo spostato dalla “sala d’attesa” nella “stanza” in cui poter scegliere i biglietti. Ma c'è un problema. Avevo già salvato i dati della mia carta di credito, ma ho dimenticato che avrei avuto bisogno del codice a 3 cifre sul retro! Ahh, perché non ci ho pensato?


Grido affinché qualcuno mi porti il portafoglio. Non mi sentono. Busso contro il muro e urlo ancora più forte. Ovviamente, Halen è l’unica che mi sente. “HO BISOGNO DEL MIO PORTAFOGLIO!”, le urlo. “Perché?”, vuole sapere. “Non chiedere perché, fallo e basta!”. Torno di corsa sul desktop e digito il mio numero.


“Spiacenti, un altro fan ha preso il tuo posto mentre stavi procedendo con il check out.”


Comincio a tremare e riprovo. Scelgo nuovi posti, digito il mio codice a 3 cifre e… SUCCESSO!


Dopo aver chiamato un’amica, sono riuscita a smettere di piangere, a riprendermi e a raggiungere la mia famiglia al piano di sopra. Faccio un cenno di nascosto a mio marito, e poi provo a comportarmi come se niente fosse quando in realtà... HO APPENA PRESO I BIGLIETTI PER IL CONCERTO DEI BTS!


Tempo di confessioni e viaggio in vista!


Per dirlo ad Halen, ho tagliato la conferma dell’acquisto in pezzi di puzzle e li ho fatti mettere insieme. All’inizio non l’ha capito: era semplicemente troppo da elaborare. Quando lo ha fatto, entrambe abbiamo iniziato a piangere.



Il puzzle che Halen ha composto

Il viaggio e il concerto sono stati più di quanto entrambe avessimo sognato. Abbiamo visitato i pop-up sia dell’Area 15 che dell’MGM Grand, abbiamo trascorso un’intera giornata a Namjoon-are con un altro membro di ARMY Magazine, abbiamo mangiato del delizioso cibo coreano e fatto acquisti al KoreaTown Plaza.


Vedere i BTS dal vivo per la prima volta è stato qualcosa che non dimenticheremo mai. Tutto ciò che ci aspetteremmo dai BTS era proprio lì davanti a noi. È stato glorioso. Devo dirvi, però, che lo spettacolo in sé non sarebbe stato niente senza la mia bambina. Questa è una cosa nostra. È stato il nostro viaggio insieme e ci siamo legate ai BTS come mai prima d’ora. Halen ha ragione: saremo ARMY per tutta la vita, ma solo perché ci siamo dentro insieme.




Scritto da: Marcie e Halen B.

Editato da: Dae

Design a cura di: Martina

Tradotto da: silvana

Traduzione editata da: Mars e adeat



ARMY Magazine non detiene i diritti di nessuna delle foto e dei video condivisi sul nostro blog. Non intendiamo violarne i copyright.