Our Recent Posts

Archive

Tags

  • ARMY MAGAZINE

Subunit Pt. 2 Burn the Stage con le Unit

Benvenuti in un altro episodio di BTS Subunit!


Abbiamo già parlato delle subunit dei BTS, dalle colonne sonore dei drama alle collaborazioni con gli artisti americani, ma c’è ancora molto di cui parlare e in questo blog ci concentreremo su quelle comparse negli ultimi 2 album, MAP OF THE SOUL: 7 e BE. Ogni subunit ha una combinazione diversa ed è difficile decidere quale sia la nostra preferita, visto che ognuna ci regala delle performance stupende. Ora cerchiamo di andare più a fondo e di conoscere le loro storie!


Jamais Vu di Jin, j-hope e Jungkook


Jamais Vu è una ballata emotiva e tranquilla cantata da Jin e Jungkook e accompagnata dal delicato rap di j-hope, che ha deciso di chiamare la subunit, “JanJanKook”. Dal testo alla performance, molti ascoltatori concordano sul fatto che il tema della canzone sia straziante. Il titolo è un’espressione francese e significa “mai visto”, definendo un fenomeno psicologico che descrive la sensazione di non familiarità che a volte si prova facendo un’azione che in realtà si svolge regolarmente. Per dirlo in termini più semplici, è l’opposto del déjà vu. Nonostante il testo possa essere interpretato diversamente, quello su cui tutti siamo d’accordo è il fatto che il protagonista della canzone stia vivendo una relazione che sta attraversando un periodo di crisi. Guardando negli occhi del proprio partner, come erano soliti fare, provano una sensazione sconosciuta, come se non si riconoscessero più. Tutto ciò non vi fa venire da piangere? *prende i fazzoletti e si soffia il naso con forza*


Friends di Jimin e V


Jimin e V, i ‘95, sono ben noti per la loro forte amicizia: vederli bisticciare e poi abbracciarsi alla fine è una delle nostre scene preferite. Per festeggiare la loro amicizia hanno collaborato per MOTS: 7 e hanno scritto la canzone Friends. Con la sua melodia giocosa e combinando perfettamente le note acute di Jimin e la voce calda di V, la canzone contiene un sacco di battute personali e aneddoti risalenti agli anni dell’adolescenza. L’incidente più famoso (e più divertente) di tutti è l’incidente del raviolo, di cui parlano in continuazione. Friends racconta poi anche storie più tenere, come quando Jimin ha comprato un acchiappasogni a V che continuava a fare incubi, o quando hanno dovuto correre per prendere l’autobus dopo scuola. Proprio un’amicizia genuina!


Respect di RM e SUGA


RM e SUGA, i primi due membri ad entrare nei BTS, hanno delle storie simili: entrambi erano rapper della scena underground, già con una reputazione prima di entrare alla Big Hit, ed entrambi sono particolarmente bravi coi giochi di parole. Quindi quando si sono uniti per realizzare e produrre una canzone per MOTS: 7, sapevamo di poterci aspettare un testo profondo e, magari, anche un po’ di satira sui problemi sociali del giorno d’oggi. La canzone è invece una sorta di trascrizione di un discorso che RM e SUGA hanno fatto qualche anno fa in cui ragionavano sul significato della parola “rispetto” e di come venga usata così di frequente da aver in parte perso il suo significato. Nonostante il testo profondo, durante le performance di Respect, RM e SUGA creano un’atmosfera rilassata e sembra quasi di assistere ad una vera conversazione. In una BANGTAN BOMB SUGA ha spiegato che questo è stato voluto, perché le altre canzoni dell'album erano già troppo serie e voleva invece presentare con questa canzone un lato più positivo e sfacciato dei BTS. Beh, di sicuro ci sono riusciti!


Fly To My Room di SUGA, j-hope, Jimin e V


Arriviamo così al loro ultimo album BE, dove troviamo 내 방을 여행하는 법 (Fly To My Room), canzone perfetta per staccare da questo lungo periodo di lockdown e di distanziamento sociale. Il quartetto riesce a veicolare i sentimenti complessi che ci legano alle nostre rispettive stanze, dopo esserci rimasti quasi intrappolati dentro per un anno. Quelle stanze, che prima rappresentavano un rifugio dove potevamo rilassarci dopo una lunga giornata e dove tenevamo al sicuro i nostri sogni, le sentiamo ora troppo strette. Per quanto la voglia di uscire sia tanta, sappiamo che è importante rimane in casa. Tanto vale accettare la situazione perché le nostre stanze rimangono, dopotutto, il nostro luogo più sicuro.

Stay di RM, Jin e Jungkook


La settimana canzone di BE, Stay, racchiude, in un suono EDM e funky, un testo ricco di emozioni. La performance stupenda di Jin, Jungkook e RM accompagna una canzone che in un modo o nell’altro ti farà alzare in piedi per ballare. Sappiamo che però non è una canzone dei BTS se non nasconde dietro una storia commovente. Come anche le altre tracce dell'album, Stay è stata ispirata dalla pandemia. BTS e ARMY hanno fatto molto fatica non potendo vedersi faccia a faccia, ma il trio ci ricorda che, pur essendo lontani fisicamente, saremo sempre insieme nei nostri cuori. Gli acuti di Jin e il falsetto di Jungkook risuonano come particolarmente calorosi, spezzati occasionalmente dall’energetico rap di RM. Non vediamo l’ora di poterla ascoltare dal vivo!


Quindi ARMY, quale altra subunit vorreste vedere in futuro? Fatecelo sapere sui social e non dimenticatevi di dare un’occhiata al blog Subunit Pt. 1 . Borahae!


Scritto da: Avi

Editato da: Alice

Design a cura di: Leslie

Tradotto da: Natasha

Traduzione editata da: Mars e silvana


ARMY Magazine non possiede nessuna delle foto e dei video condivisi nel nostro blog. Non intendiamo violarne il copyright.


©2020 by ARMY Magazine