Our Recent Posts

Archive

Tags

  • ARMY MAGAZINE

RECENSIONE DI FILM OUT (COLONNA SONORA DI “SIGNAL: THE MOVIE”)

Il 2 aprile i BTS hanno rilasciato una nuova colonna sonora chiamata Film Out per il film thriller drammatico giapponese “Signal: The Movie”, uscito nelle sale lo stesso giorno. Il film è la continuazione della serie drammatica “Signal: Long-Term Unsolved Case Investigation Team”, trasmessa su Fuji TV nel 2018, per la quale i BTS avevano anche registrato la colonna sonora Don't Leave Me, successivamente inclusa nel loro terzo album in studio giapponese Face Yourself. Film Out sarà presente nel loro prossimo album giapponese BTS, THE BEST, in uscita il 16 giugno 2021.


Per la prima volta per un singolo giapponese, Film Out è una collaborazione tra la rock band Back Number e i BTS. I due gruppi si sono incontrati nel 2017, durante le promozioni per DNA e Love Yourself: Her, e si sono regalati a vicenda i rispettivi album. Secondo quanto riportato dal Fanclub Ufficiale Giapponese dei BTS, Jungkook e il cantante principale dei Back Number, Iyori Shimizu, hanno lavorato insieme alla produzione della canzone.


Film Out è una ballata sentimentale che parla di una persona indimenticabile, che rimarrà sempre nel cuore e nella memoria, qualunque cosa accada. Il testo parla di sentimenti di perdita, desiderio e mancanza verso una persona cara. È chiaro che i membri desiderano ardentemente stare con chi hanno perso. Il rap di RM è memorabile e suona particolarmente poetico grazie all'uso di metafore e personificazioni che alludono ad un cuore spezzato.


L'MV si adatta perfettamente alla canzone ed ha un aspetto cupo ma emotivo. In termini di colore, inizia monotono ma termina con colori brillanti e vivaci, segnalando il viaggio intrapreso durante la canzone. La stanza è più luminosa quando tutto il gruppo è insieme, aspetto evidente dal primo ritornello in poi, rispetto a quando sono soli. La canzone e il testo hanno la capacità di toccare il cuore degli ascoltatori. Questa volta, le parti rap di SUGA e j-hope sono più melodiche rispetto a quelle di altre loro tracce. Verso il culmine della canzone, la stanza esplode in un caos disordinato, forse a simboleggiare l'intensità e l'esplosione dei loro sentimenti ritratti in Film Out. Come conclusione perfetta, vediamo i vocalist alternarsi nell'armonizzazione finale.


L’MV ha portato avanti più teorie sull'Universo Bangtan, una di queste è che sembra ritrarre il viaggio del personaggio di Jin, SeokJin, mentre cerca di fermare il loop temporale. Le numerose porte presenti nel video potrebbero quindi rappresentare i ricordi che SeokJin ha con gli altri e il tempo trascorso alla ricerca di un modo per fermare il loop. La stanza buia in cui si trova Jin potrebbe simboleggiare la notte, che indica la posizione dell'anima del suo personaggio. Quando i membri iniziano ad apparire come proiezioni e la stanza appare più luminosa, Jin non è in grado di raggiungerli a causa di una barriera che continua a separarli: forse, perché i membri rappresentano la parte più intima della sua anima.


Scavando ulteriormente in quella teoria, tra le tante, Jin/SeokJin ricorda il tempo in cui ha fatto le scelte sbagliate e quando l'ego (rappresentato da j-hope) e l'ombra (rappresentata da SUGA) si sono incontrati - per questo motivo, sono seduti schiena contro schiena nel bel mezzo di un deserto che Jin/SeokJin ha dovuto sopportare di attraversare. Poco prima che Jungkook scompaia dallo schermo, si potrebbe sostenere che sia stato in grado di invertire il tempo per un breve momento e di dare a Jin un avvertimento prima che nella stanza irrompa il caos. Alla fine, V potrebbe essersi infiltrato nel loop temporale per per far sì che Jin tenga a mente i ricordi che ha con gli altri membri.



Gli ARMY hanno reagito positivamente alla canzone e anche la cinematografia dell’MV ha guadagnato popolarità. I BTS sono stati lodati per aver continuato a fornire musica e immagini di alta qualità e per aver provato concetti diversi, pur mantenendo il loro sound unico. Alcuni fan hanno sottolineato che il gruppo è riuscito a catturare l'essenza della fugacità della vita in modo molto maturo.


Film Out ha lasciato una forte impressione come una canzone rilassante ed emozionante, che fa un ottimo lavoro nella narrazione, andando a complementare il film per cui è stata prodotta. Gli ARMY non vedono l'ora di vedere cosa si faranno venire in mente i BTS in futuro.


Scritto da: Lindsay Wong

Editato da: Lisa

Design a cura di: Lira

Tradotto da: silvana

Traduzione editata da: Mars e adeat


ARMY Magazine non detiene i diritti di nessuna delle foto e dei video presenti sul nostro blog. Non intendiamo violarne i copyright.