top of page

Mapler Kim Seokjin al lavoro!

Gli ARMY più appassionati sapranno che MapleStory è una parte integrante del viaggio dei BTS, dall’aver ispirato il primo nome da rapper di RM, Runch Randa, alla collaborazione del gruppo con il videogioco nel 2020. Sebbene ognuno dei ragazzi abbia registrato un gran numero di ore di gioco, nessuno sembra essergli più dedito dell’appassionato Jin, a cui di recente si è presentata l’opportunità di lavorare proprio alla produzione di MapleStory, mostrando allo stesso tempo un po’ di sé.


La storia di MapleStory


MapleStory è un videogioco di ruolo multigiocatore gratuito pubblicato nel 2003. Giusto per darvi un’idea, Jin aveva 10 anni. I giocatori possono concentrarsi su vari tipi di obiettivi, dall’aumentare il proprio livello e ottenere nuovi equipaggiamenti, al completare le missioni e i mini-giochi al suo interno. Per giocare, bisogna viaggiare da un “mondo” all’altro, ognuno con una propria economia e una propria serie di personaggi, tra cui maghi e pirati. La vasta struttura di questo universo permette un’esplorazione pressoché illimitata, di cui i Bangtan hanno approfittato durante la loro infanzia e adolescenza. Jin ha coltivato questo suo interesse per il gioco nel corso degli anni portandolo anche in campo professionale, dal giocarci durante la sua VLive di compleanno nel 2018 e in seguito la collaborazione nel 2020, fino a diventare giudice del primo concorso di disegno – Golden Hands Awards – nel 2021. Cosa potrà mai riservargli il 2022?


Una pausa (ma non per gli ARMY)


La recente pausa dei BTS ha permesso a ogni membro di esplorare i propri interessi e passioni personali, spesso portandoli a condividere una parte di queste esperienze con gli ARMY. RM ha coltivato ancora di più il suo amore per l’arte visitando musei e partecipando ad un podcast di arte. SUGA, amante d’architettura d’interni, si è cimentato nella falegnameria. Jin, noto appassionato di videogiochi, oltre a cucinare e viaggiare, ha continuato a professare il suo amore per MapleStory. Dal collezionare figurine del videogioco all’andare a un concerto di MapleStory, è piuttosto chiaro che Jin sia un autentico mapler, nome per i giocatori dediti al gioco.


Il grande giorno di Jin


Verso la fine di luglio, Jin aveva per le mani un’altra sorpresa per gli ARMY: un giorno passato come impiegato per la produzione del suo gioco preferito. La serie di due episodi intitolata 출근용사 김석진 (Mapler Kim Seokjin va al lavoro) segue lo hyung più grande dei Bangtan nella sua giornata di lavoro alla NEXON, azienda responsabile di MapleStory. Il teaser, che non mancava di spalle larghe e del caratteristico umorismo di Jin, ha portato una marea di account su Twitter ad aggiungere sul proprio profilo la parola "mapler" per festeggiare questo traguardo del loro bias.


Un colloquio a cuore aperto


Il primo episodio della serie inizia con Jin che si avvicina alla sede della NEXON a Seoul. Ripreso in stile sit-com con tanto di musica a tema, Jin si ferma di fronte all’edificio, si sistema la camicia ed entra. Al suo arrivo, gli viene detto che per ottenere il lavoro deve prima completare con successo un colloquio con i dirigenti dell’azienda ed è proprio durante questo colloquio che Jin si apre su se stesso. MapleStory, dice, gli ha permesso di farsi degli amici nonostante la sua introversione. La personalità di Jin spesso appare così forte ed esuberante che è facile dimenticarsi di come lui stesso abbia parlato dell’essere molto timido, quando si tratta di incontrare nuove persone. Jin ha parlato con sincerità su come i giocatori “si divertono e comunicano molto” con lui e che lo fanno sentire come se avesse molti amici. Con risposte così profonde, dargli il lavoro per la giornata deve esser stata una scelta piuttosto facile!


Vita in ufficio


Il resto della serie segue Jin nella sua giornata di lavoro. Per prima cosa, fa la foto per il badge tenendo, ovviamente in bocca, un foglio con su scritto “아미 사랑해!” (ARMY vi voglio bene). Successivamente trova la sua postazione vicino ai suoi nuovi colleghi e pranza nella mensa aziendale. Il secondo episodio si concentra sull’elemento fondamentale per qualunque lavoro in ufficio: una presentazione PowerPoint. In tre ore di riunione, Jin analizza lo stato attuale del gioco, offrendo suggerimenti per migliorarlo, per eventi futuri e nuovi equipaggiamenti. La sua ricerca è chiara e ben strutturata e il suo feedback ben accetto dai suoi superiori. Il video finisce con Jin che lascia l’edificio solo come lui sa fare: avendo le mani piene di merchandise, fa dondolare il suo badge di fronte allo scanner finché non lo lascia passare.


L’impatto di Jin


È chiaro che i suggerimenti di Jin fossero davvero buoni perché molti di questi sono stati implementati nel gioco! Ora sono disponibili i seguenti oggetti a tema Jin: la Maschera da notte versione Good Day (Angelo) o Bad Day (Diavolo) basata sui suoi pigiami, il Regalo di Seokjin (5 versioni in totale), la Lucky Box di Seokjin, le medaglie e titoli Angel e Demon di Jin.


A tempo limitato, è possibile acquistare persino un personaggio che assomiglia a Jin con indosso la tuta di Super Tuna!



Il meglio di Jin: deve ancora arrivare?


Una cosa è stata resa ben chiara da questa pausa: non abbiamo alcuna idea di cosa riserverà il futuro ai Bangtan, a parte l’imminente concerto a Busan il 15 ottobre da poco annunciato. Nel frattempo alcuni ARMY potrebbero anche iniziare a giocare a MapleStory; in fin dei conti, c’è sempre qualche possibilità di imbattersi in Jin!


Scritto da: Mariko

Editato da: Lisa K

Design a cura di: Martina

Tradotto da: adeat

Traduzione editata da: Eleonora e Silvana


ARMY Magazine non detiene i diritti di nessuna delle foto e dei video condivisi sul nostro blog. Non intendiamo violarne i copyright.


Comments


bottom of page