• ARMY MAGAZINE

“I” DI INNOVAZIONE: DIAMO UN’OCCHIATA ALLA CONFERENZA DELLA BIGHIT CON LA COMMUNITY 2020


È solo febbraio e sono già successe tantissime cose, oltre ai record abbattuti dai BTS. Il tempo vola così in fretta che spesso perdiamo la cognizione del tempo e dello spazio in cui viviamo. Il cambiamento è inevitabile e, che ci crediate o meno, BigHit Entertainment – il colosso discografico dietro i BTS e la boyband rookie TXT, fondato nel 2005 da Bang Sihyuk, ha attraversato diversi cambiamenti sin dalla loro prima Conferenza con la Community, nell’agosto dell’anno scorso. Prima della conferenza , BigHit aveva invitato i fan a registrarsi per poter partecipare di persona; purtroppo, a causa dell’epidemia del Coronavirus, è passato da evento pubblico ad evento privato.


CEO Yoon Seok-Jun alla Conferenza della BigHit 2020 a Seul

La riunione si è svolta il 4 febbraio 2020 al Dongdaemun Design Plaza di Seul, con i co-CEO Bang Sihyuk e Yoon Seokjun (in alcuni articoli il suo nome viene reso come Lenzo Yoon), Choi Yoon Hyuk, vicepresidente di BELIFT, So Sung Jin, presidente di Source Music, Shin Young Jae, vicepresidente di BigHit Labels, Kim Dong Joon, CEO di BigHit Three Sixty, Seo Wooseok, Ceo di BenX (Steve Seo in alcuni articoli) e altri.


Annunci Importanti


Bang ha dato il via alla Conferenza con la Community dicendo “A tutti coloro che ci stanno guardando, rimanete al sicuro.” Ha poi continuato parlando dei profitti e degli introiti generati dall’azienda nel 2019. Hanno fruttato 587.9 miliardi di won (495.2 milioni di dollari) in ricavi e 97.5 miliardi di won (82 milioni di dollari) in utile operativo, mancando di poco i 100 miliardi di won. Confrontandole con quelle dell’anno scorso, le cifre sono raddoppiate grazie alla strategia di diversificazione dei business, come tour, proprietà intellettuale e piattaforme online.


Nel corso dell’ultimo anno, BigHit ha lavorato sul consolidamento della loro visione, la quale, secondo Bang, include la creazione di una “formula vincente BigHit”. Ha parlato della propria ambizione ricordando quanto detto nel 2016 riguardo alla creazione di un sistema nel quale i successi potessero ripetersi. Ha aggiunto che se questa formula dovesse dimostrarsi efficace, ossia se dovesse diventare uno standard de facto per l’industria, gli artisti sarebbero in grado di “perseguire felicemente i loro sogni e coltivare i loro talenti”, i fan verrebbero trattati nella maniera corretta, come clienti, e i dipendenti dell’industria potrebbero “lavorare con orgoglio.”


Dal 2018, critici musicali ed esperti di business hanno mostrato curiosità per la collaborazione tra BigHit e il colosso dell’intrattenimento coreano CJ ENM, nata per far debuttare una nuova boyband. Choi Yoon Hyuk, vicepresidente di BELIFT, ha parlato proprio di questo durante la sua presentazione. Ha affermato che il nuovo gruppo mira ad essere multinazionale e che debutterà nel 2020; si tratta del primo progetto di BELIFT. L’obiettivo di questo progetto è di rendere il K-Pop (Korean Pop) mainstream e trasferire il sistema di training nel mercato globale.


Shin Young Jae, vicepresidente di BigHit Labels, ha annunciato che il 2022 vedrà il debutto di una nuova boyband. Anche il presidente di Source Music SO Jung Jin, nella sua presentazione, ha parlato di un nuovo gruppo femminile che debutterà nel 2021 dopo la Plus Global Audition, in collaborazione con CBO (Chief Brand Officer) Min Hee Jin. Dopo l’acquisizione della loro etichetta da parte di BigHit, ha aggiunto, mirano a diventare “l’etichetta n.1 dei gruppi femminili”, con GFriend come prime artiste.


Riguardo a Weverse, l’applicazione per la comunità internazionale di fans, Yoon ha affermato che basandosi su svariati tentativi in diverse aree, BigHit avrà un approccio modulare nel loro modello di business, per andare oltre BigHit Labels e collaborare con artisti sia coreani che internazionali. Come primo esempio, SEVENTEEN, una boyband di Pledis Entertainment, si unirà a Weverse a inizio 2020.


Annunci relativi ai BTS


BigHit Entertainment ha sempre puntato, sin dalla fondazione nel 2005, sul concetto di “Musica e artisti per la guarigione” (“Music and Artist for Healing”). BigHit, avendo sempre messo i fan al centro del proprio business, continua a concentrarsi sull’innovazione dell’esperienza dei fan, riducendo le incongruenze e valorizzando i contenuti di qualità.


Co-CEO Yoon ha parlato di espandere la “play zone”, mostrata ai fan da tutto il mondo negli ultimi tre concerti di SPEAK YOURSELF in Corea tramite video registrati dai fan presenti, per altre date del tour mondiale. Verrà anche installato un “tour village” presso le fermate del tour e consisterà di hotel, pop-up store, esibizioni, cibi e bevande speciali, oltre a piccoli tour locali nelle città ospitanti, tutto a tema BTS.


In aggiunta, uno dei motivi di scontento più frequenti tra gli ARMY sono i prezzi troppo elevati del merchandise. Per alleviare questo disagio, BigHit istituirà negli Usa e in Giappone dei sistemi di consegna localizzati, in modo che la merce venga venduta come in Corea. Nel prossimo Map of the Soul World Tour, BigHit, per arricchire l’esperienza dei fan, collaborerà con il team di stage design STUFISH, che in precedenza ha collaborato con artisti come Lady Gaga, Beyoncé, U2, Jay-Z.


Un’altra entusiasmante novità è il drama coreano (K-Drama) basato sull’universo Bangtan/BTS (per i nuovi ARMY: a partire dal video I NEED U del 2015, i BTS hanno creato una storyline che viene raccontata attraverso mezzi diversi, espediente già utilizzato da molto tempo dalla Marvel e Star Wars). BigHit sta lavorando su questo drama di formazione con Chorokbaem Media – il produttore dietro al successo di numerosi drama, come My Sister, W, Memories of Alhambra, Another Miss Oh e Oh My Ghost, e con lo scrittore Kim Sujin (Dazzling). L’uscita è stimata per la seconda metà del 2020 o la prima metà del 2021.


Bang ha anche menzionato il rilascio di un sequel di HYYH Notes 1, ma non ha specificato la data precisa. È stato inoltre annunciato il piano di rilascio di graphic lyric books delle canzoni dell’album HYYH, con splendide illustrazioni. Infine, gli ARMY possono finalmente pregustare la possibilità di studiare coreano attraverso il lancio dell’applicazione “Learn Korean with BTS” per lo studio della lingua coreana, che uscirà a marzo.


Conclusione


Proprio come durante lo scorso briefing , “Hitman” Bang ha dato sfoggio della sua ambizione rivelando i tanti progetti che ha in cantiere l’agenzia. Non ci stupisce che dietro le quinte ci sia un assiduo lavoro di pianificazione ed esecuzione per la creazione di contenuti di qualità per fan e clienti. I fan sono ovviamente entusiasti e sopraffatti dalle novità rivelate durante la conferenza. Su carta, i piani di BigHit sembrano innovativi, una ventata di freschezza per i fan bisognosi di contenuti ed esperienze originali, ma d’altra parte non si può fare a meno di chiedersi se BigHit, con tutti questi sforzi per superare se stessa, non stia alimentando i bisogni materialistici dei clienti. Gli ARMY sanno che BigHit in quanto agenzia non è perfetta, ma una cosa è chiara: finché l’etichetta sarà fedele alla visione comune e gli artisti saranno soddisfatti, avrà la loro fiducia.


Scritto da: Anugya

Editato da: Ren

Design di: Connie

Tradotto da: Monica


ARMY Magazine non possiede nessuna foto e/o video condivisi in questo blog. Non si intende infrangere nessun copyright.


10 views

©2020 by ARMY Magazine