• ARMY MAGAZINE

HOUSE OF ARMY PT.1 - COME I BTS HANNO AVVICINATO MAMME E FIGLIE

In ricorrenza della Festa della mamma, abbiamo voluto scrivere un blog su come i BTS abbiano aiutato alcune madri a riavvicinarsi ai propri figli. Abbiamo lanciato un sondaggio tra lo staff di ARMY Magazine e abbiamo scoperto che alcune di noi sono diventate ARMY grazie alle figlie, mentre due di noi le hanno avvicinate al fandom. Eccovi alcune delle nostre storie.


La mia storia da ARMY è iniziata quando mia figlia ha trovato i BTS su YouTube. Dopo aver provato ad ignorarla per alcuni giorni, ho deciso di dare un’occhiata. Ho guardato e riguardato il video di People finché sono stata in grado di riconoscerli tutti e 7 e ho scelto il mio bias (è Jimin, per la cronaca). Adesso ci piace far finta di scegliere i vestiti per V quando facciamo shopping. Non potrò mai ringraziare abbastanza i BTS per averci fatte avvicinare ulteriormente.

Marcie e sua figlia

Varie mie colleghe ad AM condividono lo stesso stato d’animo. Shay, la nostra general manager, adora aver legato con sua figlia tramite il comune interesse per i BTS. “Insieme guardiamo gli MV, le live, gli episodi di Run e trascorriamo dell’ottimo tempo assieme, godendoci la reciproca compagnia”, dice.


Shay apprezza che i BTS le abbiano avvicinate e abbiano reso possibile questa connessione con sua figlia.


Anche per Helene è lo stesso. Lei e sua figlia hanno usato i loro numerosi poster in modo che Helene imparasse a distinguere i membri. Hanno così preso i biglietti per il Rose Bowl e viaggiato dal Canada per vedere i BTS. Sono riuscite perfino ad accaparrarsi il soundcheck, durante il quale Jin ha sorriso a sua figlia! “Ripenso a tutto ciò come ad una Kamehameha di vibrazioni ed energia positiva che porterò con me per sempre”, dice Helene. “È così che mi sono innamorata dei BTS e mia figlia ed io ci siamo avvicinate più che mai”.


Sabrina e la sua piccola ARMY sono entrambe in fissa coi BTS e condividono anche lo stesso bias, SUGA. Il 19 maggio 2019, Sabrina e sua figlia di 9 anni hanno preso parte alla prima data al MetLife, divertendosi un mondo. “Saremo ARMY per sempre” afferma.


Camilla, dalla Norvegia, ha regalato i biglietti per il concerto alla sua piccola ARMY. “Per il suo decimo compleanno siamo andati al “Love Yourself: Speak Yourself Tour” al Wembley”, racconta. Ogni giorno, lei e la figlia parlano dei BTS e si intrattengono con attività che riguardano loro, i BT21 e gli ARMY.

Sabrina e sua figlia

Per quanto guardare gli MV insieme sia divertente, essere una mamma ARMY è più di questo. La figlia di Jackie, che è sempre stata molto timida, ha iniziato ad aprirsi nel 2018. “Ci siamo avvicinate molto grazie alla musica dei BTS”, confida Jackie. Hanno aspettato con ansia di poter comprare i biglietti, pianto assieme durante il concerto, e stretto nuove amicizie con altri ARMY. “Ho potuto notare la crescita personale di mia figlia; non sarei riuscita a vederla sbocciare così da vicino se non fosse stato per la passione per i BTS che ci accomuna”.

Jackie e sua figlia

Robin L. ha trovato conforto nella musica dei BTS a seguito di una tragedia. “Dopo che la mia migliore amica e sua figlia sono state uccise, e ho guardato il discorso alle Nazioni Unite, ho trovato sollievo nella musica”. Robin ha trovato appoggio in sua figlia, che ha fatto ciò che le riesce meglio. “Mi è stata accanto e mi ha confortata quando ne avevo bisogno” dice Robin. “Proprio come fanno i BTS”.


Sandra, che vive in Germania, spiega che sua figlia adora i testi dei BTS, specialmente quelli di RM e V. Durante un periodo particolarmente difficile delle loro vite, le parole dei BTS “l’hanno raggiunta dove le mie non significavano più nulla”, ci racconta Sandra. “Hanno avuto un impatto molto forte, le hanno dato forza, permettendole di vedersi in modo diverso. Ha ripreso ad amarsi nuovamente ed è come se un peso fosse stato sollevato”. Mentre Sandra assisteva a questo cambiamento, ha accettato di buon grado il ruolo di mamma ARMY, ed è affascinata dall’intensità ed umiltà che i BTS emanano. “Guardo questi giovani uomini lavorare duramente ogni giorno per essere esempi da seguire, senza autocelebrarsi. Tutto ciò fa muovere un’enorme quantità di energia positiva in un momento in cui il mondo ne sente più bisogno”.


Forse tra tutte le storie, in quella di Robin D. ci rispecchiamo di più noi mamme ARMY. “Ho sempre pensato fosse bellissimo condividere con le mie figlie, Ashton e Ashley, l’amore per la musica. Coi BTS non ci capivo nulla per via della lingua totalmente diversa, ma non riuscivo a fare a meno di ascoltare le loro canzoni!”. Tuttavia Robin ha presto notato il loro talento e l’armonia delle canzoni e la danza non hanno niente a che vedere con la lingua. “I BTS appaiono genuinamente umili ed onesti nel modo in cui tengono a loro stessi e agli ARMY”, dice. “Ho 59 anni, ma apprezzo comunque la loro musica e le coreografie, e in più sono un piacere per gli occhi! Attraverso di loro e le mie figlie, posso restare “Forever Young”!. Non potremmo essere più d’accordo, Robin!


Abbiamo adorato tutte queste storie allo stesso modo, e adesso tocca a voi.

Raccontateci le vostre storie da mamme ARMY. E se ci fossero dei papà ARMY là fuori, scriveteci, perché presto sarà il vostro turno; House of ARMY pt.2 sarà dedicata ai papà. Fino ad allora, purple you!


Scritto da: Marcie

Editato da: Jessenia

Design a cura di: Achan

Tradotto da: Jess93


ARMY Magazine non possiede nessuna delle foto e dei video condivisi nel nostro blog. Nessuna violazione di copyright è voluta.


18 views

©2020 by ARMY Magazine