• ARMY MAGAZINE

ANALISI DI SHADOW ED EGO

Ventiquattro secondi. Numericamente parlando, questa è l'unica differenza tra Interlude:Shadow e Outro: Ego. Basta una frazione di quel tempo, però, per capire che queste due canzoni (e i loro MV) sono tanto diverse quanto gli stessi "shadow" ed "ego". Quindi, quali sono le differenze? Quali sono le somiglianze? Allacciate le cinture, ARMY! Facciamo insieme un viaggio tra queste due canzoni.


Interlude: Shadow


Un Interludio è definito come una composizione musicale inserita tra parti di una composizione più lunga. Avere Shadow come interludio, suggerisce che Map of the Soul: Persona e Map of the Soul: 7 sono due parti della stessa storia. Ovviamente, questo non è nulla di nuovo per noi, non è così ARMY? Sappiamo che la musica dei BTS è divisa in "ere".


In qualche modo, però, questa volta la sensazione è diversa. Se avete seguito le teorie di Jung (o letto i nostri articoli sul Dr. Stein), sapete che c'è un momento in cui la "persona" di ognuno dovrà incontrare ed abbracciare la propria "shadow". Magari è successo con Dionysus, una canzone che celebra il liberarsi ed abbracciare ogni parte di noi stessi.


Liberare la propria "shadow", però, può essere spaventoso. I BTS devono esplorare il conflitto tra chi vogliono essere e qual è la loro "persona" agli occhi del pubblico. "Ho paura, volare alto è spaventoso," rappa SUGA, "Nessuno mi aveva detto quanto si sta soli quassù. Posso librarmi in aria ma anche precipitare… " Man mano che la loro "shadow" diventa più accettabile, i BTS devono capire come congiungerla alla loro "persona". "Io sono te, tu sei me… Siamo un'unico corpo… Non puoi liberarti di me, " dice SUGA. Questo mostra che i BTS ora capiscono che "persona" e "shadow" sono una sola cosa. Non solo sono impossibili da dividere, ma si completano. Magari è per questo che SUGA ha gli occhi di due colori diversi al minuto 2:17 del trailer.


Outro: Ego


In profondo contrasto con il concept dark ed edgy di Shadow, Ego è vivace come qualunque cosa potremmo aspettarci da J-Hope. Con un beat allegro e colori accesi, il video musicale inizia con una citazione molto famosa: "We are now going to progress to some steps which are a bit more difficult. Ready, set, and begin." [ "Andiamo ora avanti con alcuni passi un po' più difficili. Pronti, partenza, e via" ]. La conoscete, non è vero? Fa venire anche a voi la pelle d'oca?


Immediatamente, gli ARMY sono trasportati nel passato mentre immagini dei nostri MV preferiti passano velocemente sullo schermo: Boy With Luv, Idol, Fake Love, DNA, Not Today, Spring Day, Boy Meets Evil, Save Me, Fire, Run, Dope, War of Hormone, Danger, Just One Day, Boy In Luv, N.O, We Are Bulletproof Pt.2 e No More Dream (tutte queste clip si susseguono nel giro di dieci secondi, quindi perdonatemi se ne ho mancate una o due, ARMY). Rappresentando la parte della nostra anima responsabile dei nostri pensieri, ricordi, ed emozioni, ha senso che il video ce le mostri.


"Torno indietro ogni giorno, al me stesso di ieri, " rappa J-Hope, "Ma in questo mondo, sai, ci sono verità immutate. Il tempo va avanti velocemente, senza 'se', 'ma' o 'forse'." Accettare la propria "shadow" ha insegnato a J-Hope come lasciar andare il passato e semplicemente andare avanti. Le scelte fatte non si possono cambiare, quindi è meglio avere fiducia in te stesso e guardare avanti. Dopotutto, la strada è splendente.


Similitudini


Mentre i concept, i colori e la musicalità sono molto diversi, ci sono alcune similitudini tra questi due video e canzoni. Per dirne una, entrambi iniziano con un ritorno al passato: l'intro di Shadow viene da O!RUL8,2? mentre le parole all'inizio del video di Ego vengono da 2 Cool 4 Skool. Entrambe le canzoni sono inoltre dei solo, senza la partecipazione confermata di nessuno degli altri membri nei video o nelle canzoni. E ovviamente, entrambe le canzoni sono basate su "Map of the Soul" di Jung.


Io stessa, come un' ARMY orgogliosa, amo vedere i diversi lati dei BTS. Ascoltare e guardare Shadow un mese e poi sperimentare Ego quello successivo è esaltante. Non sono l'unica, vero?


Come al solito, ci piacerebbe sentire la vostra opinione! Riuscite a pensare ad altre similitudini o differenze? Ho saltato qualche clip durante il viaggio di dieci secondi lungo il viale dei ricordi? Fateci sapere cosa ne pensate qui nei commenti o sui nostri social media. Purple you!


Scritto da: Marcie

Editato da: Tori

Design a cura di: Connie

Traduzione: Nas



ARMY Magazine non detiene i diritti di nessuna delle foto e dei video presenti sul nostro blog. Non intendiamo violarne i copyright.


6 views

©2020 by ARMY Magazine